Stampa

News

06/05/2017 - Sport

Calcio, allenamento di rifinitura per il Parma a Collecchio: domani alle 14,30 Parma-Reggiana


Il tecnico D'Aversa: "E’ l’occasione giusta per ritrovare la compattezza di tutto l’ambiente. Il derby con un Tardini da 16mila tifosi si carica da solo”

Mister Roberto D’Aversa, al termine della seduta di rifinitura mattutina odierna, al Centro Sportivo di Collecchio, ha presentato, in conferenza stampa, la partita di domani pomeriggio (fischio di inizio: ore 14.30), allo stadio Ennio Tardini contro la Reggiana (38^ giornata del Girone B di Lega Pro, 19^ di ritorno, ultima della stagione regolare prima dei playoff):

Si tratta di una partita importante. Si tratta di una sfida molto sentita dalla città. Sotto l’aspetto mentale, non c’è bisogno di lavorarci molto. Non c’è certo bisogno di stimolare la squadra per questa partita. Non è una frase fatta: un Derby come questo si carica da solo. Dal punto di vista tecnico, abbiamo lavorato su un paio di situazioni soprattutto. Vogliamo dare continuità alle ultime prestazioni. Domani abbiamo un’occasione per ricompattare tutto l’ambiente con una sola partita. In campo non dovremo concedere ripartenze e cercare di vincere a tutti i costi. Un risultato positivo può farci affrontare i playoff nella migliore condizione possibile. I ragazzi sono tutti abili e arruolabili. La Reggiana verrà qui per fare risultato, magari anche solo pareggiare. Noi dobbiamo puntare al bottino pieno, con lucidità, pur considerando che è un derby con tutte le energie nervose genera. Quando ci sono settimane come questa, è importante provare a far arrivare i ragazzi spensierati all’appuntamento. La cosa fondamentale è caricarli il giorno della partita per dare battaglia sportiva in mezzo al campo. Durante questa settimana hanno lavorato in maniera ottima, molto concentrata, soprattutto nell’analisi della tattica. E’ già da un paio di settimane che, comunque, rivedo la squadra con la cattiveria giusta. Sarà, come sempre, il campo a dare i giudizi. Rispetto alle scorse settimane, sono meno preoccupato, perchè a Teramo abbiamo fatto una buona gara contro una squadra complicata, che doveva vincere. Il difetto che ci portiamo dietro è la poca cattiveria sotto porta. A Teramo c’è stato un nostro predominio, ma non abbiamo concretizzato. Lucarelli ? Alessandro sta bene. Il Derby non ha favorite. Noi veniamo da un periodo di risultati non positivi, ma la prestazione di Teramo mi ha confortato. Dobbiamo essere bravi a far pendere gli episodi dalla nostra parte. Dovremo cercare di sfruttare le occasioni che si creano senza concedere molto a loro. Un Tardini con 16.000 spettatori ? Sarà spettacolare. E’ una sfida di calcio. E’ un evento sportivo. Mi auguro che non succeda niente di particolare e che, alla fine, il risultato ci sorrida. La città e la proprietà ci tengono tantissimo, ma anche noi vogliamo riscattarci e dare un segnale. Non sarà una partita decisiva, ma sarà molto importante, perchè, nel caso in cui dovessimo riuscire a vincere, le piccole nubi delle ultime settimane spariranno. Nelle gare dei playoff sarà una cosa fondamentale avere quella compattezza d’ambiente che, nell’ultimo periodo, non si è vista. Nell’ultima settimana ho avuto tante risposte positive, mi auguro di averne altrettante anche domani”.





Commenti

Nessun commento presente

Aggiungi un commento

Codice di sicurezza:
Nome:
E-Mail:
Messaggio:

Max. 5000 caratteri.