Stampa

News

17/07/2017 - PARMA Cronaca

Bloccata in Stazione con 105 ovuli di cocaina nell'intestino: nigeriana arrestata dalla Guardia di Finanza


La 22enne è stata trasportata in ospedale: dalle radiografie è emerso che aveva ingoiato la droga. La giovane è stata arrestata

Un chilo e mezzo di cocaina nascosto in 105 ovuli. E’ questo l’ingente quantitativo di droga sequestrato dalla guardia di finanza di Parma nei giorni scorsi.

Alcuni militari delle Fiamme Gialle stavano effettuando dei controlli antidroga in stazione, questa volta senza l’ausilio di cani antidroga. 

Agli occhi esperti dei finanzieri non è sfuggita una giovane di colore, scesa da un treno diretto a Bologna ed in sosta sui binari.

Hanno dunque avvicinato la ragazza, le hanno chiesto i documenti ed hanno incominciato a farle alcune domande. La giovane, una nigeriana 22enne residente a Terni, ha mostrato subito segni di forte nervosismo, che hanno rafforzato i sospetti dei militari, avvallati anche dalla successiva perquisizione.

Addosso alla ragazza sono infatti stati trovati 200 euro in contanti, tre carte di credito ricaricabili, una Postepay e due cellulari.

I finanzieri ormai quasi sicuri di aver individuato un corriere della droga, hanno accompagnato la nigeriana all’Ospedale Maggiore dove è stata sottoposta ad esami del sangue e ad accertamenti radiografici. Le lastre hanno rivelato la presenza nel suo intestino di 105 ovuli contenenti, come si diceva, cocaina.

La 22enne è stata trattenuta per due giorni in ospedale per permettere il recupero dello stupefacente. Arrestata in flagranza di reato e stata infine condotta al carcere femminile di Modena. La cocaina, secondo gli inquirenti, era destinata ad alimentare il mercato emiliano.  

 





Commenti

Nessun commento presente

Aggiungi un commento

Codice di sicurezza:
Nome:
E-Mail:
Messaggio:

Max. 5000 caratteri.