Stampa

News

29/01/2018 - PARMA Politica

Liberi e Uguali candida a Parma Meo, Bernardini, Camisani, Grossi e Livia Ludovico


Fellini: ”Candidature radicate nel territorio, espressioni dei nostri valori: lavoro, ambiente e salute. Forte la presenza femminile. Leu unica alternativa seria alle politiche sbagliate di questi anni”

L’assemblea di iscritti e simpatizzanti di Liberi e Uguali, riunitasi ieri sera (venerdì 26 gennaio) nell’affollata sede cittadina di P.le Pablo, ha ratificato le candidature della lista per le prossime elezioni politiche.

Si tratta di  cinque nomi noti nel Parmense.

Per il Senato (collegio plurinominale 2 e collegio uninominale di Parma) sono candidati Gabriella Meo, insegnante, che è stata consigliera regionale  dei Verdi durante il mandato di Vasco Errani  e Roberto Bernardini, che è stato Sindaco di San Secondo e consigliere provinciale.

Per la Camera dei Deputati, nel collegio uninominale che comprende Parma, correrà Alessandro Grossi, Rsu Flai – Cigl già lavoratore della Froneri, uno dei protagonisti della nota vertenza; a  Fidenza è candidata la dottoressa Livia Ludovico neurologa che opera nel territorio che fa capo all’ospedale di Vaio occupandosi di malattie neurodegenerative.

Al plurinominale della Camera è candidata Santina Camisani, che è Rsu Cgil presso l’azienda Caruso, e milita con “Possibile” di Civati dal 2015.

Sottolinea il Coordinatore di MdP Art 1 Andrea  Fellini: ” Si tratta di candidature radicate nel territorio, che bene esprimono le questioni su cui puntiamo: il lavoro e la sua dignità, l’ambiente come grande risorsa per lo sviluppo, il diritto per tutti alla salute. Le cose che contano per la nostra vita quotidiana e per il nostro futuro. Voglio sottolineare la forte presenza femminile, che per noi è un valore irrinunciabile. Liberi e uguali è l’unica alternativa seria alle politiche sbagliate di questi anni.”

Soddisfazione è stata espressa anche dal coordinatore provinciale di Sinistra Italiana, Riccardo Righelli: "Sono candidature di spessore, un punto di riferimento per una comunità che ha bisogno di ritrovare nel lavoro una certezza di vita e non una fonte di preoccupazioni".





Commenti

Nessun commento presente

Aggiungi un commento

Codice di sicurezza:
Nome:
E-Mail:
Messaggio:

Max. 5000 caratteri.