dodici tv parma
Stampa

News

07/02/2018 - PARMA Politica

La Lega ha presentato i candidati nei collegi di Parma alla presenza di Armando Siri, ideatore della flat-tax


Laura Cavandoli: “Sicurezza, sostegno a famiglia e lavoro, infrastrutture per il territorio sono le mie priorità”

L’esponente nazionale della Lega Armando Siri, ideatore della Flat Tax, ha partecipato questa mattina alla presentazione alla stampa e alla città dei candidati locali nei collegi uninominali di  Camera e Senato: Laura Cavandoli (collegio uninominale Camera Parma), Maria Gabriella Saponara (uninominale Senato Parma-provincia Reggio Emilia), Giovanni Tombolato (uninominale Camera Fidenza), Pietro Pisani (uninominale Senato Piacenza e Fidenza), Maurizio Campari (plurinominale Senato), Gianluca Vinci (plurinominale Camera).

 

“Fino ad oggi – ha spiegato Siri - i governi PD hanno puntato sull’Austerity condizionati dallo spauracchio del Debito. Per ridurre il debito bisogna che il Paese cresca e noi, al contrario del Centrosinistra, abbiamo un programma tutto orientato alla crescita: Flat tax al 15% per persone e imprese per rilanciare i consumi e il lavoro, Pace fiscale e rottamazione cartelle Equitalia per togliere il cappio che strangola famiglie e imprese. L’emersione del nero che si verificherà in presenza di una tassazione finalmente equa, la ripresa di produzione e consumi, l’extra-gettito garantito dalla pace fiscale saranno coperture più che sufficienti per la riduzione delle tasse”.

La Lega vuole portare in Parlamento e al Governo del Paese i temi di sempre: Sicurezza, sostegno alla Famiglia e alla Natalità, difesa dei territori.

“Stamattina le forze dell’ordine hanno compiuto una grande operazione antidroga vicino alle scuole di Parma – ha detto Laura Cavandoli, candidata della Lega per il Centrodestra -  è da settembre che chiedo questi controlli: le scuole e i punti di aggregazione per ragazzi non posso coesistere con lo spaccio. Ringrazio le forze dell'ordine per l'attività di prevenzione e controllo e mi piace credere che l'incremento delle azioni antidroga in questo periodo non sia solo una coincidenza pre-elettorale”.

“La Sicurezza dei nostri figli e di tutti i parmigiani – ha proseguito – è un diritto che rende possibili tutti gli altri. Il nostro Paese, che ha già tanti problemi, non può sopportare un’immigrazione fuori controllo che inevitabilmente sfocia nell’illegalità diffusa. Bisogna bloccare gli sbarchi e rimpatriare i clandestini, aumentare il presidio del territorio e rendere impossibile la vita alla criminalità organizzata italiana e straniera”.

“Sono una madre che lavora in un Paese in cui è difficile fare l’una e l’altra cosa.  Maternità e lavoro femminile sono due grandi ricchezze per la società”, così Laura Cavandoli ha introdotto le proposte della Lega e del Centrodestra a sostegno delle famiglie: asili nido gratuiti  e aperti nel periodo estivo, quoziente familiare per tarare le tasse sui reali carichi familiari (figli, genitori a carico, disabilità), tutele per le lavoratrici autonome, esenzione Iva e deducibilità per tutti i prodotti per l’infanzia.

“Il territorio - ha proseguito l’avvocato leghista - deve essere tutelato dai nostri rappresentanti al Governo e in Parlamento molto più di quanto avvenuto sino ad oggi: Ti-Bre, Pontremolese, i Ponti di Casalmaggiore e San Daniele Po. Gli stanziamenti del Centrosinistra di Governo sono insufficienti per ognuna di queste infrastrutture vitali per Parma e provincia. Del resto, mentre i cavalcavia crollavano e per caso ci si accorgeva che il  ponte di Casalmaggiore fosse pericolante, la priorità del Ministro delle Infrastrutture era digiunare “a staffetta” a favore dello Ius Soli”.

 





Commenti

Nessun commento presente

Aggiungi un commento

Codice di sicurezza:
Nome:
E-Mail:
Messaggio:

Max. 5000 caratteri.